Menu

Mercato, il 2020 chiude a quasi meno 28

10/01/2020 – Che sarebbe andata male lo si era capito già qualche mese fa. Ma poteva finire anche peggio viste le premesse della scorsa primavera. Alla fine, il 2020 del mercato automobilistico italiano chiude con 1.381.496 immatricolazioni, archiviando così un calo del 27,9 per cento rispetto al 2019.

Analizzando i dati, si nota come le vetture diesel abbiano perso il 41 per cento nell’anno e detengano ormai una quota del 33 per cento, ossia il 7 in meno rispetto allo scorso anno. Ma anche le auto benzina non stanno meglio, visto che lasciano per strada un 39 per cento e rappresentano il 38 per cento dell’immatricolato 2020.

Sul fronte delle trazioni alternative, c’è da registrare invece una crescita del 35 per cento, con uno share sul mercato pari al 29 per cento, ossia 13 punti percentuali in più del 2019. E non sono certo le macchine a metano e/o Gpl che contribuiscono alla crescita, visto che calano marcatamente, quanto piuttosto le elettrificate, che fanno segnare un più 122 per cento nei dodici mesi appena trascorsi. Tra queste, le ibride (mild o full che siano) salgono del 102 per cento annuo fino ad agguantare una quota del 16 per cento (10 in più del 2019), mentre le plug-in e quelle a batteria (cioè le auto ricaricabili via spina) contano ora per il 4 per cento del mercato.

L’auto più venduta in Italia resta però sempre l’inossidabile Fiat Panda.

In primo piano
Il noleggio piace

24/02/2021 - L’emergenza sanitaria ha stravolto gli scenari di mobilità e si è fatta sentire anche sulle attività di noleggio ma non ha arrestato molti dei trend in atto. Come quello che vede sempre più automobilisti scegliere forme pay-per-use al posto del tradizionale acquisto. Oggi in Italia sono oltre 65.000 le persone che non possiedono partita Iva ma hanno comunque optato per il noleggio a lungo termine

Leggi tutto
Anche l’Europa parte adagio

21/02/2021 - Secondo i dati diffusi da Acea, l’Associazione europea dei costruttori di automobili, nel complesso dei Paesi dell’Unione europea allargata all’Efta e al Regno Unito le immatricolazioni di auto nel mese di gennaio

Leggi tutto
AsConAuto, una rete resiliente

17/02/2021 - Anche nel 2020, anno profondamente segnato dalla crisi causata dall’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, il conto economico di AsConAuto dimostra la concreta qualità del progetto associativo. “In quello che è stato definita a livello globale come l’annus horribilis per il nostro comparto

Leggi tutto
Automotive in crisi di materie prime

14/02/2021 - Difficoltà di approvvigionamento per la filiera automotive. Scarseggiano infatti materiali in acciaio, materie prime plastiche e microprocessori per le componenti elettroniche dei veicoli.

Leggi tutto