Menu

La ripresa può attendere

29/11/2020 – Secondo quanto rilevato nel corso d’un’indagine dall’Osservatorio Autopromotec su un campione rappresentativo di autofficine italiane, solo il 14 per cento degli autoriparatori prevede di tornare ai livelli pre-Covid delle attività d’officina già entro la fine di quest’anno. Un altro 20 per cento calcola invece che la normalità nel settore dell’autoriparazione arriverà nel corso del primo trimestre 2021 e il 28 per cento scivola invece verso il secondo trimestre. Ma la maggioranza delle autofficine sostiene che il ritorno alla normalità si avrà soltanto a partire dalla seconda metà del 2021.

Snocciolando i dati di quest’indagine si scopre però come il 18 per cento degli intervistati affermi che quest’anno il fatturato sia addirittura aumentato, mentre per il 39 sia rimasto stabile e per il 43 per cento sia diminuito. A incidere sul calo soprattutto il primo lockdown primaverile, in cui vi furono stringenti restrizioni alla circolazione che causarono pochi passaggi in officina.

La ricerca ha infine analizzato le possibili conseguenze della pandemia sull’attività e sui prezzi di officina nel prossimo semestre. Quanto al volume di attività, prevale chi s’attende una diminuzione rispetto a chi prevede un aumento (37 contro 11 per cento), anche se domina chi s’aspetta una sostanziale stabilità (52 per cento). Sul fronte prezzi, invece, il 77 per cento degli autoriparatori prevede cifre stabili, il 16 per cento propende per un aumento e il 7 per cento pensa che fletteranno.

In primo piano
È nata una Stellantis

19/01/2021 - Ha debuttato ieri a Milano e Parigi e sbarcherà oggi a Wall Street il titolo Stellantis, nato dalla fusione tra Fiat-Chrysler e Psa conclusasi lo scorso 16 gennaio. Un debutto al rialzo:

Leggi tutto
Apple e Hyundai insieme?

17/01/2021 – Ormai è il rumor del momento e si vocifera che marzo potrebbe essere il mese dell’annuncio di questo accordo strategico tra Apple e il costruttore coreano Hyundai

Leggi tutto
Sempre e comunque in auto

12/01/2021 - Tra coloro che ancora non possiedono un’automobile i più propensi ad acquistarne una ibrida, con un 25 per cento di preferenze, sono i millennials (ossia coloro che hanno fra i 24 e i 39 anni). Le elettriche, invece, spopolerebbero tra i più giovani della Gen Z (16-23 enni) con un 7 per cento pronto a orientarsi su questi modelli.

Leggi tutto
Mercato, il 2020 chiude a quasi meno 28

10/01/2020 – Che sarebbe andata male lo si era capito già qualche mese fa. Ma poteva finire anche peggio viste le premesse della scorsa primavera.

Leggi tutto