Menu

Il ricambio originale al centro del sistema.Top Ten delle aziende della rete AsConAuto che nel 2019 hanno acquistato più ricambi originali per utilizzo diretto.

Bologna, marzo 2020. AsConAuto costituisce una sorta di snodo centrale dei rapporti imprenditoriali  tra chi vende automobili e chi si prende cura della vettura nella fase post-vendita, come officine, elettrauto e carrozzieri. Dalla nascita ad oggi, l’Associazione  si è affermata  come protagonista del settore automotive: più del 70 per cento delle concessionarie operative nel nostro Paese è ormai entrata a farne parte. I ricambi originali distribuiti dalla rete associativa in modo capillare sul territorio hanno, da tempo, superato i 5 miliardi di euro di valore netto: un traguardo di rilievo assoluto.

Il mercato italiano del ricambio fa leva sul valore del ricambio originale - fulcro dell’attività di AsConAuto - per il proprio modello di sviluppo. Il totale del fatturato imputabile al mercato del post-vendita (ricambi + manodopera, inclusi gli pneumatici) è pari a circa 30 miliardi di euro: un dato che risulta  abbastanza stabile nell’ultimo triennio. Questo dato si riferisce alla spesa complessiva degli automobilisti italiani. Per quanto riguarda la percentuale del ricambio originale e di quella dei vari equivalenti o alternativi di qualità corrispondente all’interno del totale  (pneumatici esclusi), la quota dei ricambi originali  è valutata intorno al 30 per cento, sempre calcolata sulla base della spesa complessiva degli automobilisti italiani nel 2017 (stime e dati Quintegia).

Il presidente di AsConAuto Fabrizio Guidi  rileva: “Attività prevalente dei consorzi  della rete AsConAuto resta  lo sviluppo delle vendite dei ricambi originali da parte delle concessionarie associate verso gli autoriparatori  che aderiscono al network associativo. Il progetto ispiratore dell’attività associativa a supporto del ricambio originale e la nostra rete, diffusa in modo capillare nel nostro Paese,  danno negli anni  una  testimonianza efficace del successo della nostra quotidiana attività a presidio del mercato. Simbolicamente abbiamo redatto la Top Ten delle aziende della rete AsConAuto che, nel 2019 hanno acquistato più ricambi originali. In questo caso, abbiamo utilizzato solo il dato quantitativo, mentre di solito il raffronto che facciamo si differenzia fra Carrozzerie e Officine e tiene di conto della dimensione e capacità di spesa dell’Autoriparatore. Comunque l’utilizzo diretto dimostra, nella varietà delle esperienze  e delle storie, il valore del ricambio originale e la sua centralità nel nostro business, sia per il rilievo economico sia per  la soddisfazione e per la fidelizzazione del cliente  finale. La nostra crescita economica, infatti,  permane costante negli anni  a testimonianza del valore di  fare parte  del nostro sistema che, anche nel 2019, ha visto  +6,4 % sull’anno precedente per un volume di affari di oltre 697 milioni di euro, malgrado l’aggravarsi della congiuntura negativa del mercato.Una significativa  conferma del valore di entrare a fare parte  della nostra rete associativa. Un efficace e capillare presidio nel mercato domestico attraverso il ricambio originale  resta  pilastro del nostro sviluppo e del nostro positivo processo di crescita, anche in professionalità  e  competenze, in un mercato globale che muta a velocità vertiginosa  in una vera e propria rivoluzione.

E la nostra rete  si dimostra una realtà operativa moderna, in costante ascolto del cambiamento e  alla ricerca di un allineamento, anche culturale, ai  rapidi mutamenti  del mercato globale”.

 

 

I top player del ricambio originale.
Sul podio della Top Ten delle aziende della rete AsConAuto che nel 2019 hanno acquistato più Originali per utilizzo diretto: Carrozzeria Destro, Sintesi Automotive e Tomasi Auto.

La storia dell’autoriparazione in Italia conferma che non esiste una ricetta imprenditoriale universale, adatta a tutto il territorio, per avere successo. E una ulteriore conferma si ha dall’attività e dalla storia delle tre realtà della rete dei consorzi AsConAuto che hanno acquistato più ricambi originali lo scorso anno.

1° - Carrozzeria Destro
La Carrozzeria Destro crede nel rispetto delle regole, nella trasparenza, nella qualità, nella ecologia. Ha come obiettivo la soddisfazione del cliente al quale “risparmia” la parte burocratica e di gestione del sinistro con la compagnia assicuratrice. Crede nei ricambi originali firmati dalle Case costruttrici, visto che il 99 per cento dei componenti montati sono tali: valori che hanno consentito, nel 2019, di conquistare il primo posto tra i clienti della rete dei consorzi AsConAuto, facendo registrare il valore più alto di ricambi originali acquistati, tramite i servizi di DOC Padova.

La storia della Carrozzeria Destro ha inizio sessant’anni fa. Le origini sono quelle che accomunano molte altre aziende di questo tipo. Due fratelli, Walter e Franco Destro, decidono di unire la loro passione per i motori alle capacità artigianali e alle competenze nelle lavorazioni di carrozzeria. Il resto è in crescendo. Oggi, l’azienda opera nella storica sede di Padova, rinnovata anche per accogliere il reparto di nuova concezione QuickFix, dedicato alle lavorazioni veloci e in quella operativa di Limena (sempre in provincia di Padova) inaugurata oltre due decenni fa. A tenere le redini della Carrozzeria Destro, che oggi conta oltre 80 dipendenti, sono i sei figli dei Destro.

Un ritratto di azienda italiana a conduzione familiare con un forte spirito d’innovazione, la capacità di guardare avanti, la volontà di fidelizzare la clientela, la voglia di fare qualità e il saper fare impresa. Ricorda con  entusiasmo il vice presidente Gianluca Destro. “Il core business aziendale sono le riparazioni di carrozzeria che eseguiamo al 99% con ricambi originali per riportare le auto agli standard originali in termini di qualità e sicurezza. Rispetto al passato abbiamo riscontrato meno riparazioni importanti e più riparazioni estetiche con tempi di lavorazione inferiori. Per ottimizzare le nostre risorse e trovare la quadra, abbiamo costituito, in parallelo alla carrozzeria tradizionale, un reparto di lavorazioni veloci denominato QuickFix nella sede di Padova. L’idea è di estendere questo tipo di approccio operativo anche alla sede di Limena. Fino ad oggi abbiamo lavorato soprattutto con clienti privati e in collaborazione con le compagnie d’assicurazione per offrire agli automobilisti un servizio “zero pensieri” che serve a fidelizzare i clienti. Proponiamo anche differenti servizi accessori legati alla personalizzazione estetica dell’auto che vanno dalle verniciature dedicate, al car wrapping (anche per auto da corsa come le Ferrari della Michelotto Automobili), passando per l’applicazione di pellicole anti pietra realizzate ad hoc, al servizio pneumatici e alla sanificazione all’ozono dell’abitacolo”.

2° - Sintesi Automotive – DOC Lecco
È l’azienda più giovane a salire sul podio con 12 anni di attività sotto questa ragione sociale, ma ha alle spalle tutta la esperienza professionale della Lozza Spa: service autorizzato Mercedes-Benz e Smart in provincia di Bergamo. Sintesi Automotive nasce nel 2008 nella nuova sede di Pessano con Bornago (Mi) con due divisioni: officina e carrozzeria.

L’idea iniziale è lavorare a stretto contatto con le assicurazioni.

Nel 2016 Sintesi Automotive apre una seconda officina con sede a Sesto San Giovanni (Mi) per soddisfare la crescente richiesta di service proveniente dalle aziende basate in area Bicocca, e nel 2019 la terza, a Monza.

Per Sintesi Automotive obiettivo primario è la totale soddisfazione dell’automobilista, dell’utente finale, e per questo è essenziale una programmazione delle lavorazioni ineccepibile. Il risultato è un servizio puntuale, un’accettazione precisa e in grado di gestire le esigenze degli automobilisti, il fermo minimo possibile dell’auto, la disponibilità dell’auto sostitutiva in officina, quindi la misurazione del grado di soddisfazione del cliente.

Oggi le prenotazioni di service e carrozzeria avvengono telefonicamente, ma sarà presto attivo un sistema di prenotazione online che, in futuro, sarà fruibile anche tramite App.

3° - Tomasi Auto – D.O.C. Mantova
Nata come officina a conduzione familiare nei primi anni Ottanta, l’attuale Tomasi Auto è specializzata anche nella vendita di auto usate, semestrali e chilometri zero per un totale di circa 15.000 veicoli consegnati nell’ultimo anno. La seconda attività, per importanza di fatturato, è l’assistenza auto.

Nella sede principale di Guidizzolo (Mn) l’officina conta 21 ponti, una fossa per ispezioni, 10 postazioni di lavaggio e igienizzazione. A dicembre 2019 Tomasi Auto ha inaugurato una nuova sede a Verona dove trovano spazio anche le due ruote, oltre alle auto, ed è completa di officina (7 ponti e 4 postazioni di lavaggio e igienizzazione), ma anche di reparto carrozzeria. Già dai primi mesi di attività la vicinanza all’aeroporto di Villafranca ha fatto riscontrare esiti positivi, portando clienti da tutta Italia.

Oggi Tomasi Auto, che conta 120 dipendenti, apre la officina dalle 7.30 alle 19.30 dal lunedì a venerdì e il sabato mattina. L’azienda considera il web strategico per la vendita di auto usate e prossimamente lo utilizzerà anche per il service, proponendo un sistema di prenotazioni online, offerte service dedicate al web e attività di marketing specifiche. ___________________________

AsConAuto-Associazione Consorzi Concessionari Auto. AsConAuto costituisce una sorta di snodo centrale dei rapporti imprenditoriali tra chi vende automobili e chi si prende cura della vettura nella fase post-vendita, come officine, elettrauto e carrozzieri.   L’Associazione è diventata una protagonista del settore automotive: ormai ne fa parte più del 70 per cento delle concessionarie operative in Italia. Ad oggi sono stati distribuiti ricambi originali per un valore netto che oltrepassa, da tempo, i 5 miliardi di euro: un risultato fuori del comune. Altro dato da rilevare è che la rete incassi, messa a punto e realizzata dall’Associazione, garantisce una soglia d’insolvenza nella riscossione delle fatture prossima allo zero. 

23 Consorzi938 Concessionari Auto con 1.748 sedi operative con magazzini ricambi91 marchi rappresentati21.186 autoriparatori dislocati in 88 Province e 17 Regioni.

Ogni giorno lavorativo 111 promoter e 426 dipendenti con 318 furgoni addetti alla logistica della rete associativa percorrono 43.500 chilometri: oltre il giro completo dell’equatore, per garantire affidabilità e puntualità da parte della rete AsConAuto nel presidio capillare del servizio di ricambi originali sul territorio. La rete associativa interviene con una forza qualificata di oltre 500 persone fra logistica e front-office a sostegno del sistema AsConAuto, ormai realtà consolidata e diffusa capillarmente sul territorio: garanzia di affidabilità, competenza e professionalità. 

La formula è originale. E, ogni anno, iniziative nuove e strumenti innovativi sono posti a disposizione della rete associativa per potenziare gli scambi e sostenere opportunità a supporto dello sviluppo economico e della professionalità degli addetti. AsConAuto dal 2009 è associata alla NADA-National Automobile Dealer Association che annovera oltre 14.000 concessionari americani

AsConAuto. 2020 la squadra di vertice.

2020 il rinnovato direttivo di AsConAuto- AsConAuto-Associazione Consorzi Concessionari Auto:

 

Presidente: Fabrizio Guidi – Presidente DOC TO-LI

Vicepresidente vicario: Roberto Scarabel – Presidente DOC Padova-Castelfranco Veneto

Vicepresidente con delega ai rapporti internazionali: Rinaldo Rinaudo --Presidente GRO

 

Consiglieri:

Davide Pezzo-Presidente DOC MN-VR-VI,

Dario Campagna-Presidente UCAV Ricambi, Dario Soncina-Presidente DOC BS-BG,

Giovanni Leone-Presidente CDRT,

Massimo Milanese-Presidente ROE,

Giovanni Rigoldi-Presidente MIRO,

Fabrizio Ricci-Presidente CEDRO,

Marco Bonsi-Amministratore SINCRO.

In primo piano
L’attività frena (perché si stabilizza)

21/10/2020 - A settembre frena l’attività delle officine di autoriparazione stando al Barometro sul sentiment del settore dell’assistenza auto che viene elaborato dall’Osservatorio Autopromotec sulla base di inchieste mensili condotte su un campione rappresentativo del Paese.

Leggi tutto
Mercato Europa, settembre positivo

18/10/2020 – Ci sono voluti otto mesi per tornare a vedere un segno più sul fronte delle immatricolazioni nel mercato europeo occidentale (Ue+Efta+Uk).

Leggi tutto
Meglio spostarsi in auto

15/10/2020 - L’emergenza sanitaria ha cambiato le nostre vite e il nostro modo di muoverci. L’auto non è mai stata così popolare: il 66,6 per cento degli abitanti della Penisola oggi la ritiene il mezzo più sicuro contro il 44,1 per cento di un anno fa. È solo uno dei trend che emerge dal secondo Osservatorio Mobilità e Sicurezza di Continental. U

Leggi tutto
Elettrificate in accelerazione

11/10/2020 – Anfia ha elaborato i numeri di Acea – l’Associazione europea dei costruttori automobilistici – relativi alle nuove immatricolazioni europee (Ue, Efta e Uk) del primo semestre 2020 per alimentazione,

Leggi tutto