Menu

AsConAuto Solidale in Madagascar: impegno del fondo solidale associativo a supporto della istruzione dei più giovani.

Bologna, dicembre 2019.  Missione di Bealanana in Madagascar: i bambini malgasci giocano nel nuovo campo da basket del Campus scolastico AsConAuto e bevono alle fontanelle, mentre un frigorifero nuovo  nella cucina del refettorio  funziona grazie all’impianto fotovoltaico. Scene ordinarie nel nostro Paese ma  straordinarie in una isola dell'Africa orientale, dove da tre anni l’Associazione interviene con l'obiettivo di offrire un futuro ai bambini che vivono in uno tra i Paesi più poveri al mondo.

Durante una recente visita da parte di una delegazione associativa per inaugurare gli ultimi impianti e prendere accordi per garantire lo sviluppo del progetto avviato è stata una vera emozione vedere i bambini seduti a scuola nei loro banchi e davvero contagiosa la loro allegria sul campo da basket appena inaugurato. AsConAuto ha  saputo portare tanta  positività e gioia alle bambine del collegio: alcune vivono nel campus soltanto durante il periodo scolastico, altre invece sono orfane e il campus diviene la loro casa tutto l’anno.

Il progetto in Madagascar è proseguito con la installazione di pannelli solari così da rendere la struttura autonoma sotto il profilo energetico e con l'aumento della capacità del bacino dell'acqua potabile. In seguito l'acqua è stata portata ai servizi igienici e nella fontana al centro della struttura. Ora i lavori sono quasi terminati e  l’Associazione  intende sostenere  lo sviluppo del progetto in futuro attraverso  la istituzione di borse di studio per i meno abbienti che abbiano dimostrato un particolare impegno nello studio.

 

Il presidente Fabrizio Guidi di ritorno dal Madagascar, sottolinea: ”AsConAuto ha garantito una  iscrizione al Campus per molti bambini ma intendiamo guardare  anche al loro futuro in modo da assicurare  una istruzione che prosegua nelle scuole superiori e alla università. A Bealanana un cantiere solidale ha costruito nel 2017 per 500 bambini: un asilo, una scuola elementare e una scuola media, “AsConAuto Campus” per avviare e accompagnare i più giovani nei primi anni dell'apprendimento. Quest’anno si è arredato e rinfrescato il locale mensa e ora stiamo costruendo un’autorimessa in modo che le sorelle della Congregazione delle Suore Vocazioniste – che garantiscono la gestione del complesso - si possano dotare di un’autovettura. L'obiettivo è quello di ultimare i lavori entro le prossime vacanze estive, visto che le scuole hanno avuto inizio il 15 ottobre scorso e termineranno a fine luglio 2020. Il primo lotto di lavori, appaltato e finanziato interamente nel 2017 fino all’attuale stato di avanzamento, ha comportato l’investimento di 65.000,00 euro finanziati interamente grazie alle donazioni raccolte dalla rete AsConAuto per la costruzione dell’intero complesso scolastico, inclusi i servizi igienici e i banchi destinati a quattro classi. Gli altri lavori finanziati nel 2018 hanno comportato un investimento di circa 40.000 euro. Il nostro Consigliere Dario Campagna, responsabile di Asconauto Solidale, è appena rientrata dal Madagascar per inaugurare gli ultimi lavori e prendere visione diretta di quanto fatto. E accordi sono stati presi  con Suor Anna, madre Superiora della congregazione italiana, per  concretare l’avvio e la erogazione delle borse di studio in modo da  dare dimostrazione diretta  di come  si possa venire incontro alle necessità di popolazioni disagiate attraverso iniziative, destinate ai locali e ai loro bambini, in grado di permetterne lo sviluppo e la crescita in loco, grazie alla istruzione offerta e a un  sostegno  e a uno sviluppo del progetto nel tempo. Questi risultati ottenuti nell’area della solidarietà sono tangibili, attuati con la consueta concretezza e spirito di squadra che animano tutta la nostra attività associativa: un nostro modo di lavorare che contraddistingue anche le nostre attività solidali in Africa”.

  

AsConAuto Solidale è il fondo istituito dall’Associazione presso la Fondazione Italia per il Dono, in modo da supportare in modo trasparente ed efficace iniziative di solidarietà, sia in Italia sia all’estero. E l’attenzione è forte per il Madagascar: uno dei Paesi più poveri del mondo,  nel quale quasi la metà dei bambini sotto i cinque anni è malnutrita.

 

Tutte le donazioni delle iniziative create dall’Associazione Consorzi Concessionari Autoveicoli, oltre a quelle che derivano da iniziative spontanee della rete associativa, confluiscono nel fondo e rendono possibile dare forma concreta a progetti solidali anche  ambiziosi, specie in un periodo economicamente ricco di difficoltà. Ricambi originali per auto e solidarietà proseguono con efficacia il percorso avviato, anche in condizioni di mercato difficili. Il fondo, infatti, è attivo  da anni in operazioni a sostegno delle popolazioni colpite da calamità naturali in Italia.  I risultati sono stati resi possibili grazie alle continue innovazioni, iniziative e alleanze sviluppate dall’Associazione per supportare lo sviluppo  della rete,  in un processo di ottimizzazione e sviluppo che si è dimostrato efficace e ha favorito una crescita costante, come dimostrato dai numeri: ricambi rigorosamente originali distribuiti per un valore netto superiore ai 5 miliardi di euro negli ultimi esercizi. 

***

 AsConAuto-Associazione Consorzi Concessionari Auto. Oltre 18 anni di attività.

AsConAuto costituisce una sorta di snodo centrale dei rapporti imprenditoriali tra chi vende automobili e chi si prende cura della vettura nella fase post-vendita, come officine, elettrauto e carrozzieri.   L’Associazione è diventata una protagonista del settore automotive: ormai ne fa parte più del 60 delle concessionarie operative in Italia.

23 Consorzi938 Concessionari Auto con 1.748 sedi operative con magazzini ricambi91 marchi rappresentati21.186 autoriparatori dislocati in 88 Province e 17 Regioni.

Ad oggi sono stati distribuiti ricambi originali per un valore netto che oltrepassa i 5 miliardi di euro: un risultato fuori del comune. Altro dato da rilevare è che la rete incassi, messa a punto e realizzata dall’Associazione, garantisce una soglia d’insolvenza nella riscossione delle fatture prossima allo zero. 

Ogni giorno lavorativo 111 promoter e 426 dipendenti con 318 furgoni addetti alla logistica della rete associativa percorrono 43.500 chilometri: oltre il giro completo dell’equatore, per garantire affidabilità e puntualità da parte della rete AsConAuto nel presidio capillare del servizio di ricambi originali sul territorio. La rete associativa interviene con una forza qualificata di oltre 500 persone fra logistica e front-office a sostegno del sistema AsConAuto, ormai realtà consolidata e diffusa capillarmente sul territorio: garanzia di affidabilità, competenza e professionalità. 

La formula è originale. E, ogni anno, iniziative nuove e strumenti innovativi sono posti a disposizione della rete associativa per potenziare gli scambi e sostenere opportunità a supporto dello sviluppo economico e della professionalità degli addetti. AsConAuto dal 2009 è associata alla NADA-National Automobile Dealer Association che annovera oltre 14.000 concessionari americani.

In primo piano
La ripresa può attendere

29/11/2020 – Secondo quanto rilevato nel corso d’un’indagine dall’Osservatorio Autopromotec su un campione rappresentativo di autofficine italiane, solo il 14 per cento degli autoriparatori prevede di tornare ai livelli pre-Covid

Leggi tutto
Svolta ibrida o elettrica

25/11/2020 – Italiani pronti alla svolta ibrida o elettrica. Ben 9 abitanti della Penisola su 10 si dicono pronti ad acquistare una vettura spinte da un sistema ibrido o un motore elettrico purché il prezzo sia accessibile e non vi siano troppi limiti in termini di autonomia. Cosa li spinge? Il primo motivo è di carattere sociale (‘per non inquinare’),

Leggi tutto
Mercato, l’Europa frena

22/11/2020 – Ottobre smorza gli entusiasmi settembrini del mercato europeo occidentale (Ue+Efta+Uk) dell’auto nuova. Al più 1,1 per cento di settembre, segue infatti addirittura un meno 7,1 del mese scorso rispetto all’identico periodo del 2019.

Leggi tutto
La mobilità cambia

19/11/2020 – È chiaro che la pandemia ha avuto un forte impatto sulla mobilità. Cosa è cambiato? Tra chi ha cercato una risposta c’è anche Deloitte che ha condotto un’indagine a livello europeo.

Leggi tutto