Menu

Un affare da 504 milioni

26/09/2019 - Nel primo semestre dell’anno gli italiani per la revisione dei loro veicoli presso le officine private autorizzate hanno speso 504,4 milioni di euro, lo 0,3 per cento in più dello stesso periodo 2018. A rendere noto il dato è l’Osservatorio Autopromotec che ha elaborato i numeri del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La crescita della spesa è da imputare essenzialmente all’aumento del numero degli autoveicoli chiamati al check obbligatorio: 7.541.416 contro i 7.519.745 del 2018. Non vi sono state infatti variazioni né per ciò che riguarda la tariffa fissata per le revisioni (ferma dal 2007 a 45 euro) né per gli oneri accessori (Iva, diritti per la Motorizzazione e bollettino postale).

Ricordiamo che la revisione oltre ad essere un controllo obbligatorio previsto dal Codice della Strada (la prima volta a quattro anni dalla prima immatricolazione e poi con cadenza biennale), è uno strumento fondamentale per garantire una manutenzione corretta del parco circolante e per tutelare la sicurezza stradale. Un aspetto da ricordare ai propri clienti.

 

In primo piano
A settembre l’autoriparazione flette

19/10/2019 – In leggero calo il livello per le attività delle officine di autoriparazione nel mese di settembre. Si evince dal ‘Barometro sul sentiment’ del settore assistenza auto, elaborato dall’Osservatorio Autopromotec sulla base delle inchieste mensili condotte su un campione rappresentativo delle officine italiane.

Leggi tutto
Le flotte scelgono il diesel

15/10/2019 - Non bastano gli eco-bonus a far decollare le vetture elettriche che trovano ancora pochissimo spazio anche nelle grandi flotte aziendali. A ostacolarne la diffusione sono la limitata autonomia, la rete infrastrutturale insufficiente e la scarsa conoscenza del prodotto.

Leggi tutto
Renault, Bolloré alla porta

13/10/2019 – A sorpresa, lo scorso 11 ottobre, l’ex Régie Renault – quella di auto e furgoni (i truck appartengono infatti a Volvo Group) - ha dato il benservito al proprio numero 1, il connazionale Thierry Bolloré, per la precisione Ceo di Renault SA e presidente di Renault s.a.s., nonché ex delfino del già silurato Carlos Ghosn.

Leggi tutto
Con IO, info a portata di mano

11/10/2019 - Si chiama ‘IO’,l’App dei servizi pubblici, sviluppata dal Governo, attraverso il Team per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che vede coinvolta anche l’Automobile Club d’Italia.

Leggi tutto