Menu

Sulla strada giusta

14/01/2019 - Migliora la situazione sulle strade italiane stando alle stime Aci-Istat basate sui dati preliminari relativi al periodo gennaio-giugno 2018. Gli incidenti con lesioni sono stati 82.942 (in media 460 al giorno, il 3 per cento in meno dello stesso periodo dell'anno precedente), hanno causato 1.480 morti (8 al giorno, l'8,0 per cento in meno) e 116.560 feriti (645 al giorno, meno 3 per cento sul primo semestre 2017). 

Un andamento confortante, soprattutto se si tiene conto dell’incremento di mobilità sulle autostrade in concessione: +0,1% per i veicoli leggeri e +3,2% per quelli pesanti. Ed è proprio in autostrada che si registra il calo più consistente delle vittime: -15,7%. Diminuzioni significative anche su strade urbane (-8,3%) ed extraurbane (-7%). 

Eccesso di velocità, mancato utilizzo delle cinture di sicurezza e uso del cellulare sono i “vizi” più frequenti al volante: nei primi sei mesi del 2018 le contravvenzioni elevate dalla Polizia Stradale per queste infrazioni sono state, rispettivamente: 255.809, 47.736 e 21.766

Il dato nazionale relativo all'incidentalità ci riavvicina all’obiettivo europeo di riduzione del 50% delle vittime della strada entro il 2020. Un obiettivo che, però, appare difficile da raggiungere, anche se le vittime della strada sono calate del 25% rispetto al 2010 e del 55% rispetto al 2001.

In primo piano
La revoca è illegittima

20/02/2014 - Ha superato il vaglio di costituzionalità sul divieto di bilanciare aggravanti con attenuanti la Legge 41 del 2016, quella che ha introdotto il reato di omicidio stradale, una fattispecie dell’omicidio colposo, e quello di lesioni personali stradali gravi o gravissime

Leggi tutto
Giovani talenti cercasi

16/02/2019 – Come ogni anno, anche per questo 2019 Bentley apre le porte ai giovani, dando il via alla campagna di apprendistato per ben cinquantuno posizioni che verranno attivate in autunno.

Leggi tutto
Codice della Strada, (forse) si cambia

14/02/2014 - In questi giorni si fa un gran parlare di biciclette contromano, velocità massima elevata a 150 chilometri orari sulle autostrade. E ancora, divieto di fumo alla guida. Attenzione, però: si tratta solo di proposte di legge di modifica al Codice della Strada,

Leggi tutto
Italia ultima nel recupero veicoli

9/02/2019 – Ebbene sì, siamo fanalino di coda anche sul fronte dei rottami. Secondo i numeri di Eurostat, aggiornati però al lontano 2016, il Bel Paese riciclerebbe in maniera ecocompatibile solo l’82,6 per cento delle parti che compongono un autoveicolo a fine vita.

Leggi tutto