Menu

Ritorno al passato

3/10/2017 - Il mercato dell’auto a settembre è tornato ai volumi del 2009. Lo rivelano i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Le immatricolazioni hanno sfiorato quota 167.000, più 8,1% rispetto allo stesso mese del 2016. Il consuntivo da inizio anno è di 1.533.710 unità, che indicano un incremento del 9% rispetto ai volumi dei primi nove mesi dell’anno scorso.

“Osservando il mix delle vendite, – ha commentato Aurelio Nervo, Presidente di Anfia - si rileva una variazione tendenziale positiva per tutte le alimentazioni, con le immatricolazioni di autovetture a metano in rialzo per il secondo mese consecutivo; le immatricolazioni di auto a Gpl ancora in crescita a doppia cifra, da dicembre 2016 ad oggi, con l’eccezione di aprile; le vendite di auto ibride ed elettriche a presentare la miglior performance, con una quota complessiva del 3,7% del totale immatricolato a settembre”.

Fiat detiene la leadership in Italia con una quota del 21,2 %. Piazza d’onore per Volkswagen al 7,5, inseguita da Ford al 6,9%. I marchi che crescono di più nei primi nove mesi dell’anno sono, invece, Suzuki, Alfa Romeo e Citroen. Un’occhiata anche ai modelli più venduti nel Bel Paese nel periodo gennaio-settembre 2017: in pole position c’è Fiat Panda con oltre 113.000 unità, seconda Lancia Ypsilon con poco meno di 49.000 e terza Fiat 500 con 48.536 unità. Prima fra le straniere è Renault Clio, in quinta posizione dopo Fiat Tipo.

Secondo l’indagine Istat, a settembre aumenta in misura consistente l’indice del clima di fiducia dei consumatori (base 2010=100), che passa da 111,2 a 115,5. Anche l’indice composito del clima di fiducia delle imprese (Iesi) registra un incremento, passando a da 107,1 a 108. Positive quindi le prospettive per il futuro...

In primo piano
Dieselgate, via ai ‘fermi’ in Germania

18/08/2018 – Tempo scaduto per i proprietari dei veicoli coinvolti nel cosiddetto Dieselgate. Almeno in Germania, dove il Kba (Kraftfahrt-Bundesamt, l’ufficio federale che rilascia le omologazioni nazionali ed europee dei veicoli a motore) ha deciso che chi non ha sottoposto all’aggiornamento – obbligatorio nella Bundesrepublik, ma non da noi – un veicolo incriminato potrà vedersi lo stesso ‘bloccato’, causa ritiro della carta di circolazione.

Leggi tutto
L’elettrico decollerà dopo il 2025

15/08/2018 – Ci sarà d’aspettare il 2025 affinché la trazione elettrica spicchi definitivamente il volo. Lo afferma la britannica Globaldata, società specializzata nella raccolta e analisi dei dati, che aggiunge come quello della mobilità elettrica sarà uno dei quattro pilastri portanti della futura industria automotive. Dall’1 per cento d’immatricolato elettrico mondiale del 2017 si crescerà fino al 15 per cento nel 2030.

Leggi tutto
Mercato ricambi in crescita

12/08/2018 - Secondo i dati del ‘Barometro aftermarket’, una rilevazione statistica interna al gruppo Componenti dell’Anfia che fornisce un’indicazione sull’andamento del mercato dei ricambi auto, il fatturato aftermarket registra un incremento del 2,3 per cento nel primo semestre del 2018 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, che invece era in calo dell’1,8 se paragonato al semestre omologo del 2016.

Leggi tutto
Mani sul volante

6/08/2018 – In Italia c’è ancora molto da fare sul versante della sicurezza stradale. A dirlo sono i numeri: i dati Aci/Istat diffusi gli scorsi giorni denunciano un incremento dei morti in seguito a incidente del 2,9 per cento nell’ultimo anno: 3.378 contro i 3.283 del 2016. Colpa soprattutto della velocità eccessiva e dell’utilizzo indiscriminato di apparecchiature tecnologiche anche al volante.

Leggi tutto