Menu

Mercedes-Benz richiama B, Cla ed E

23/12/2018 – Mercedes-Benz ha attivato un immediato richiamo per le proprie vetture Classe B, Cla ed E, rispettivamente delle serie 117, 246 e 213, per problemi relativi agli airbag che si potrebbero attivare quando non necessario.

L’inconveniente interessa le B e Cla  prodotte  a gennaio e febbraio 2018, così come le Classe E uscite dalle linee di produzione tra aprile e giugno dell’anno ormai agli sgoccioli. L’intervento interessa la calibrazione del sistema di ‘classificazione’ dei passeggeri, che non corrisponderebbe alle solite specifiche Daimler e non sarebbe in grado di rilevare la presenza d’un seggiolino per bambini sul sedile anteriore passeggero. Con conseguenze gravi per il neonato occupante il seggiolino, approvato Mercedes-Benz e fissato contromarcia, che non inibirebbe l’attivazione dell’airbag in caso d’incidente.

Nelle autovetture esaminate ed eventualmente ritenute viziate da tale problema, la Stella sostituirà la seduta del sedile passeggero.

I clienti interessati da tale provvedimento saranno contattati a mezzo lettera.

In primo piano
Patto tra giganti

17/01/2019 - Una nuova alleanza nell’universo automotive. Volkswagen e Ford Motor Company hanno annunciato ufficialmente che svilupperanno insieme veicoli commerciali e pickup di taglia media destinati ai mercati globali, a partire dal 2022.

Leggi tutto
Revisioni pesanti, si apre ai privati

15/01/2019 - La Legge di Bilancio 2019, di recente approvazione, interviene positivamente sulla materia delle revisioni dei veicoli pesanti. Lo sostengono Anfia, Federauto e Unrae in un comunicato congiunto.

Leggi tutto
Sulla strada giusta

14/01/2019 - Migliora la situazione sulle strade italiane stando alle stime Aci-Istat basate sui dati preliminari relativi al periodo gennaio-giugno 2018. Gli incidenti con lesioni sono stati 82.942 (in media 460 al giorno, il 3 per cento in meno dello stesso periodo dell'anno precedente), hanno causato 1.480 morti

Leggi tutto
Bonus-malus al via dal 1° marzo

7/01/2019 - Dal 1° marzo 2019 il bonus-malus è realtà. Arrivano, infatti, gli incentivi per favorire l'acquisto di auto nuove a basso grado di emissioni di CO2 e una tassa per chi invece sceglie modelli più inquinanti.

Leggi tutto