Menu

Mercato, il 2020 chiude a quasi meno 28

10/01/2020 – Che sarebbe andata male lo si era capito già qualche mese fa. Ma poteva finire anche peggio viste le premesse della scorsa primavera. Alla fine, il 2020 del mercato automobilistico italiano chiude con 1.381.496 immatricolazioni, archiviando così un calo del 27,9 per cento rispetto al 2019.

Analizzando i dati, si nota come le vetture diesel abbiano perso il 41 per cento nell’anno e detengano ormai una quota del 33 per cento, ossia il 7 in meno rispetto allo scorso anno. Ma anche le auto benzina non stanno meglio, visto che lasciano per strada un 39 per cento e rappresentano il 38 per cento dell’immatricolato 2020.

Sul fronte delle trazioni alternative, c’è da registrare invece una crescita del 35 per cento, con uno share sul mercato pari al 29 per cento, ossia 13 punti percentuali in più del 2019. E non sono certo le macchine a metano e/o Gpl che contribuiscono alla crescita, visto che calano marcatamente, quanto piuttosto le elettrificate, che fanno segnare un più 122 per cento nei dodici mesi appena trascorsi. Tra queste, le ibride (mild o full che siano) salgono del 102 per cento annuo fino ad agguantare una quota del 16 per cento (10 in più del 2019), mentre le plug-in e quelle a batteria (cioè le auto ricaricabili via spina) contano ora per il 4 per cento del mercato.

L’auto più venduta in Italia resta però sempre l’inossidabile Fiat Panda.

In primo piano
È nata una Stellantis

19/01/2021 - Ha debuttato ieri a Milano e Parigi e sbarcherà oggi a Wall Street il titolo Stellantis, nato dalla fusione tra Fiat-Chrysler e Psa conclusasi lo scorso 16 gennaio. Un debutto al rialzo:

Leggi tutto
Apple e Hyundai insieme?

17/01/2021 – Ormai è il rumor del momento e si vocifera che marzo potrebbe essere il mese dell’annuncio di questo accordo strategico tra Apple e il costruttore coreano Hyundai

Leggi tutto
Sempre e comunque in auto

12/01/2021 - Tra coloro che ancora non possiedono un’automobile i più propensi ad acquistarne una ibrida, con un 25 per cento di preferenze, sono i millennials (ossia coloro che hanno fra i 24 e i 39 anni). Le elettriche, invece, spopolerebbero tra i più giovani della Gen Z (16-23 enni) con un 7 per cento pronto a orientarsi su questi modelli.

Leggi tutto
Mercato, il 2020 chiude a quasi meno 28

10/01/2020 – Che sarebbe andata male lo si era capito già qualche mese fa. Ma poteva finire anche peggio viste le premesse della scorsa primavera.

Leggi tutto