Menu

Meno riparazioni in agosto

30/09/2018 – Stando a un’indagine dell’Osservatorio Autopromotec, il mese d’agosto ha visto un saldo negativo delle attività svolte dalle autofficine. La ricerca, svolta su un campione rappresentativo e basata sul ‘sentiment’ degli operatori, porta alla luce un calo di due punti percentuali nell’attività svolta nel mese in oggetto: ossia, cinque punti in meno rispetto al valore di ‘più tre’ registrato a luglio e addirittura sedici in meno rispetto a giugno. Ciò sembra dunque confermare l’inizio di una nuova fase di rallentamento delle attività d’officina iniziata prima delle ferie, nonostante agosto sia comunque un mese atipico. Ma è il trend a preoccupare.

Sul fronte invece dei prezzi d’officina, in agosto prevalgono le indicazioni di diminuzione - meno 9 per cento - rispetto a quelle d’aumento. Si conferma perciò una tendenza generale alla diminuzione dei prezzi che dura da inizio anno: in gennaio il saldo era già di meno 8 per cento, a marzo e aprile addirittura di meno 16, ma poi c’era stata una leggera risalita.

In primo piano
La revoca è illegittima

20/02/2014 - Ha superato il vaglio di costituzionalità sul divieto di bilanciare aggravanti con attenuanti la Legge 41 del 2016, quella che ha introdotto il reato di omicidio stradale, una fattispecie dell’omicidio colposo, e quello di lesioni personali stradali gravi o gravissime

Leggi tutto
Giovani talenti cercasi

16/02/2019 – Come ogni anno, anche per questo 2019 Bentley apre le porte ai giovani, dando il via alla campagna di apprendistato per ben cinquantuno posizioni che verranno attivate in autunno.

Leggi tutto
Codice della Strada, (forse) si cambia

14/02/2014 - In questi giorni si fa un gran parlare di biciclette contromano, velocità massima elevata a 150 chilometri orari sulle autostrade. E ancora, divieto di fumo alla guida. Attenzione, però: si tratta solo di proposte di legge di modifica al Codice della Strada,

Leggi tutto
Italia ultima nel recupero veicoli

9/02/2019 – Ebbene sì, siamo fanalino di coda anche sul fronte dei rottami. Secondo i numeri di Eurostat, aggiornati però al lontano 2016, il Bel Paese riciclerebbe in maniera ecocompatibile solo l’82,6 per cento delle parti che compongono un autoveicolo a fine vita.

Leggi tutto