Menu

Mazda e Toyota insieme. In Usa

10/03/2018 – Siglato lo scorso 1° marzo uno storico accordo produttivo tra le due aziende giapponesi, che prevede la creazione della Mazda Toyota Manufacturing Usa Incorporated, nuova azienda in joint venture che produrrà veicoli in quel di Huntsville (Alabama) già a partire dal 2021.

La nuova fabbrica sarà strutturata per produrre 150 mila unità del nuovo crossover Mazda di prossima introduzione sul mercato nordamericano e altrettante della Toyota Corolla. Un impianto che dovrebbe portare alla creazione di ben quattromila posti di lavoro, a fronte d’un investimento complessivo di 1,6 miliardi di dollari, sborsati in parti uguali dai due marchi giapponesi. Per Toyota si tratta dell’undicesimo impianto nordamericano, per Mazda del secondo, che affiancherà quello storico di Flat Rock nel Michigan.

Presidente sarà Masashi Aihara, Executive officer di Mazda Motor Corporation, mentre a Hironori Kagohashi, Executive general manager di Toyota Motor Corporation, toccherà la carica Vicepresidente esecutivo.

Questo è il primo sostanzioso risultato dell’accordo firmato dai due costruttori nipponici nel maggio del 2015.

In primo piano
Come si cambia

18/09/2018 - Più lunghe, più larghe e sempre più straniere. I gusti degli italiani in fatto di automobili in 50 anni sono cambiati parecchio, come del resto l’offerta stessa che è cresciuta in modo esponenziale per arrivare a contare oggi 501 modelli contro gli 89 del 1968.

Leggi tutto
Maggiolino addio. Per sempre

15/09/2018 – Stavolta sarà veramente per sempre, almeno di ripensamenti in chiave elettrica dell’ultima ora. Ma, al momento, la decisione è questa: il 19 luglio del prossimo anno, dallo stabilimento Volkswagen di Puebla (Messico), l’unico rimasto a produrre la mitica vettura tedesca, uscirà l’ultimo Maggiolino.

Leggi tutto
Il Wltp dà un boost al mercato

8/09/2018 – Obbligatorio da questo 1° settembre e chiamato a sostituire l’attuale ciclo Nedc, il Worldwide harmonized Light-Duty vehicles Test Procedure (Wltp) è il nuovo metodo mondiale di controllo standardizzato per il rilevamento di consumi ed emissioni relativamente ad auto e furgoni.

Leggi tutto
Il web non passa l'esame

4/09/2018 – Nella ‘web era’ i siti internet delle case costruttrici non passano l’esame. È quanto emerge da un’analisi condotta da Forrester, azienda di ricerca e consulenza con presenza globale, che ha messo sotto la lente d’ingrandimento 11 dei principali marchi automobilistici in Europa: Audi, Bmw, Citroën, Ford, Mercedes-Benz, Nissan, Peugeot, Renault, Toyota, Vauxhall e Volkswagen, selezionati in base ai loro elevati volumi di vendita sia nel mercato di massa che nelle categorie di lusso.

Leggi tutto