Menu

Mani sul volante

6/08/2018 – In Italia c’è ancora molto da fare sul versante della sicurezza stradale. A dirlo sono i numeri. I dati Aci/Istat diffusi gli scorsi giorni denunciano un incremento dei morti in seguito a incidente del 2,9% nell’ultimo anno: 3.378 contro i 3.283 del 2016. Colpa, soprattutto, della velocità eccessiva e dell’utilizzo indiscriminato di apparecchiature tecnologiche anche al volante.

E proprio per scoraggiare l'uso improprio degli smartphone durante la guida il Friuli-Venezia Giulia, prima regione in Italia, attraverso la direttiva numero 4414 del 26 giugno 2018, ha autorizzato le forze di Polizia a effettuare controlli sui telefonini presenti a bordo del veicolo in caso di incidenti gravi o mortali. Di fronte al rifiuto a mostrare l’apparecchio da parte del guidatore gli stessi possono disporre una perquisizione e, in casi estremi, il sequestro. Il driver, da parte sua, può far presenziare un avvocato o una persona di fiducia, purché prontamente reperibile.

Se il controllo da esito negativo (nessun messaggio inviato o chiamata effettuata al momento dell’impatto) lo smartphone sarà immediatamente restituito al proprietario.

Il Friuli Venezia Giulia potrebbe fare scuola al resto d’Italia.

Se siete in procinto di partire per le vacanze a bordo dell’auto ricordate che le mani non devono mai abbandonare il volante.

 

In primo piano
Il pieno si fa di E

16/10/2018 - Il 12 ottobre è entrata in vigore in tutta Europa la nuova classificazione dei carburanti liquidi e gassosi decisa dal Comitato Europeo di Normazione. Le nuove etichette sono presenti nelle stazioni di servizio, sia sul distributore di carburante che sulla pistola erogatrice e, nei veicoli immatricolati a partire da questa data, in prossimità del tappo o dello sportello del serbatoio nonché sul manuale d'uso e manutenzione.

Leggi tutto
Service Day s’avvicina

14/10/2018 - Poco più d’un mese e s’alzerà il sipario sul quello che è il primo evento italiano dedicato alla filiera non solo degli autoriparatori, ma anche di tutti coloro che si occupano della cura e manutenzione dell'auto.

Leggi tutto
Revisioni, un bell’affare

12/10/2018 - Nel primo semestre del 2018 gli italiani per far revisionare le loro auto presso le officine autorizzate private hanno speso oltre 1,464 miliardi di euro, l’1,1 per cento in più dello stesso periodo 2017. A diffondere il dato è stato l’Osservatorio Autopromotec.

Leggi tutto
Il ‘blocco’ dei diesel secondo Boiani

7/10/2018 – In un interessante articolo pubblicato qualche giorno dal quotidiano milanese Il Giornale, Giorgio Boiani, vicepresidente di AsConAuto, fa alcune considerazioni sul blocco degli Euro 3 diesel (in Emilia Romagna perfino degli Euro 4 privi di Fap) andato in vigore lo scorso 1° ottobre in buona parte del Norditalia.

Leggi tutto