Menu

La fattura diventa elettronica

26/11/2018 – Partito il countdown per la fatturazione elettronica che diverrà obbligatoria a partire dal 1° gennaio 2019 come da Legge di Bilancio 2018. Una misura attraverso la quale Agenzia delle Entrate e Governo puntano da una parte a ridurre l’evasione, dall’altra a semplificare la macchina fiscale con un minor numero di adempimenti.

Dal nuovo anno, dunque, la fattura elettronica è l’unica ammessa con valore fiscale e avrà lo stesso valore legale della versione cartacea.A identificare il documentoè la presenza di un formato elettronico in fase di emissione, ricezione ed accettazione da parte del destinatario e i requisiti di autenticità, integrità e leggibilità. Requisiti garantiti dalla firma digitale e mantenuti per 10 anni, termine fiscale di archiviazione per le fatture, attraverso il processo di conservazione digitale a norma.

La trasmissione delle fatture elettroniche utilizzerà il Sistema di Interscambio (SDI) dell’Agenzia delle Entrate, lo stesso canale di invio a oggi in uso sia per le Pubbliche Amministrazioni, sia per gli operatori che hanno già adeguato i sistemi alle nuove modalità di fatturazione elettronica. Attenzione, però, il Sistema non ha alcun ruolo amministrativo e non assolve compiti relativi ad archiviazione e conservazione delle fatture a fini civilistici.

Se il cliente finale possiede un codice destinatario, la fattura elettronica viene veicolata nel canale accreditato presso il Sistema di Interscambio. Se non ha richiesto alcun codice, il destinatario riceverà la fattura sulla Pec. 

Sono esclusi dall’obbligo della e-fattura i contribuenti che hanno aderito al regime forfettario e i vecchi minimi.

Le associazioni territoriali sono già al lavoro per semplificare il passaggio dalla carta al virtuale. Non fatevi cogliere impreparati.

 

 

In primo piano
Mai più contromano. Si spera

24/03/2019 – Potrebbe essere la soluzione definitiva per tutti quegli sbadati – e sono 2.000 all’anno solo in Germania – che imboccano strade e autostrade contromano.

Leggi tutto
Usato (2018) sotto la lente d’ingrandimento

22/03/2019 - Un anno buono il 2018 per l’usato. Con 5.567.570 trasferimenti di proprietà complessivi, il segmento ha registrato un più 4,3 per cento. Dalla scomposizione emerge un andamento simile fra trasferimenti netti, più 4 per cento con 3.043.577 unità, e minivolture (i trasferimenti temporanei agli operatori in attesa della rivendita al cliente), più 4,6, a quota 2.523.993.

Leggi tutto
Prezzi giù per l’autoriparazione

16/03/2019 - In febbraio, scendono - anche se di poco - i prezzi praticati dalle officine di autoriparazione. Secondo le inchieste mensili effettuate su campioni rappresentativi di autofficine dall’Osservatorio Autopromotec, l’83 per cento degli autoriparatori ha indicato normale il livello dei prezzi, ma coloro che lo hanno giudicato basso sono stati di più di coloro che lo hanno ritenuto alto: 15 per cento contro 2.

Leggi tutto
Usato in crescita

13/03/2019 – Mentre in Italia il mercato del nuovo soffre quello dell’usato sembra in ripresa. A febbraio i passaggi di proprietà delle auto, al netto delle minivolture (i trasferimenti temporanei al concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) sono stati 264.850, il 3,7 per cento in più dello stesso mese 2018. Per ogni 100 vetture nuove ne sono state vendute 162 usate.

Leggi tutto