Menu

Incentivi auto nella Legge di Bilancio

4/01/2021 - Sgravi e sconti per i contribuenti: ne contiene parecchi la legge di Bilancio 2021 che ha ricevuto il via libero definitivo del Senato. Cinquecento pagine per 229 articoli con misure del valore complessivo di 40 miliardi di euro che vanno a impattare su diversi settori, automotive incluso. L’obiettivo è svecchiare il circolante con agevolazioni fiscali che in pratica confermano, e talvolta rafforzano, gli incentivi auto già previsti nei decreti Rilancio e Agosto dello scorso anno.

Il bonus auto copre, infatti, gli acquisti di veicoli elettrici e ibridi per tutto il 2021 e a motorizzazione termica, purché Euro 6 e con contestuale rottamazione di un mezzo con almeno 10 anni, per il primo semestre 2021. 

Chi acquisto auto nella fascia 0-20 g/km con rottamazione di veicolo M1 inferiore a Euro 6 e immatricolato prima del 1° gennaio 2011, può contare su 6.000 euro di Ecobonus a cui si aggiungono 2.000 euro di Legge di Bilancio e di 2.000 euro di sconto venditore. Senza rottamazione l’Ecobonus passa a 4.000 euro, il contributo Legge di Bilancio a 1.000 euro e lo sconto venditore a 1.000 euro. Per la fascia 21-60 g/km, sempre con rottamazione di veicolo M1 inferiore a Euro 6 e più vecchio del 1° gennaio 2011, l’acquirente ha a disposizione 2.500 euro di Ecobonus, 2.000 euro di Legge di Bilancio e 2.000 euro sconto venditore. Cifre che si riducono, rispettivamente a 1.500, 1.000 e 1.000 euro senza rottamazione. L'acquisto può essere effettuato anche in locazione finanziaria, purché il veicolo non superi i 50.000 euro di listino.  

Per i nuclei famigliari con un reddito complessivo (Isee) inferiore a 30.000 euro è previsto uno sconto per l’acquisto di auto elettriche, con potenza massima di 204 Cv, pari al 40% del prezzo di listino purché inferiore a 36.600 euro. Una misura per la quale il governo ha messo sul tavolo 20 milioni di euro, e che sarà in vigore fino al 31 dicembre 2021, disponibilità dei fondi permettendo. 

Previsto anche un contributo statale di 1.500 euro per chi acquista veicoli con emissioni di CO2 superiori a 61 g/Km e fino a 135 g/KM (contro i 110 g/Km fissati nel 2020), almeno Euro 6 con prezzo inferiore a 40.000 euro al netto dell’Iva, fino al 30 giugno 2021. In cambio è richiesta la rottamazione di un veicolo immatricolato prima del 1° gennaio 2011. Il venditore deve riconoscere uno sconto di 2.000 euro.

La Legge 178 del 30 dicembre guarda anche ai veicoli merci. Fino al 30 giugno 2021 coloro che acquistano un mezzo per il trasporto merci di categoria N1 (fino a 3,5 tonnellate) nonché autoveicoli speciali come ambulanze, furgoni isotermici, spazzatrici, cisterne, betoniere, furgoni blindati, auto funebri, etc, può contare su contributi, differenziati in base alla massa totale a terra, da 1.200 a 8.000 euro nel caso di rottamazione, e da 800 fino a 6.400 euro senza rottamazione.

Infine, proroga fino al 2026 per il bonus per l'acquisto di moto elettriche o ibride, pari al 30% (o 40% con rottamazione), fino a un tetto di 3 o 4mila euro.

Tra le altre misure della Legge di Bilancio 2021 c’è da ricordare il rafforzamento del ‘pacchetto lavoro’ con la conferma del blocco dei licenziamenti fino al prossimo 31 marzo, gli sgravi fiscali per le nuove assunzioni (di giovani e donne al Sud), i crediti d’imposta e assegni fino a 800 euro per gli autonomi che hanno registrato pesanti perdite di fatturato.

In primo piano
È nata una Stellantis

19/01/2021 - Ha debuttato ieri a Milano e Parigi e sbarcherà oggi a Wall Street il titolo Stellantis, nato dalla fusione tra Fiat-Chrysler e Psa conclusasi lo scorso 16 gennaio. Un debutto al rialzo:

Leggi tutto
Apple e Hyundai insieme?

17/01/2021 – Ormai è il rumor del momento e si vocifera che marzo potrebbe essere il mese dell’annuncio di questo accordo strategico tra Apple e il costruttore coreano Hyundai

Leggi tutto
Sempre e comunque in auto

12/01/2021 - Tra coloro che ancora non possiedono un’automobile i più propensi ad acquistarne una ibrida, con un 25 per cento di preferenze, sono i millennials (ossia coloro che hanno fra i 24 e i 39 anni). Le elettriche, invece, spopolerebbero tra i più giovani della Gen Z (16-23 enni) con un 7 per cento pronto a orientarsi su questi modelli.

Leggi tutto
Mercato, il 2020 chiude a quasi meno 28

10/01/2020 – Che sarebbe andata male lo si era capito già qualche mese fa. Ma poteva finire anche peggio viste le premesse della scorsa primavera.

Leggi tutto