Menu

Il Reddito dipende dall’auto

29/01/2019 - Dimmi che auto hai e ti dirò se al Reddito di Cittadinanza accederei. Già perché per ricevere il sussidio, che ha ottenuto il via libera dal Consiglio dei Ministri, bisogna rispettare una lunga serie di requisiti alcuni dei quali riguarda appunto la vettura posseduta o in disponibilità (quindi in leasing o noleggio) al nucleo familiare.

In particolare, non deve essere stata immatricolata la prima volta entro i sei mesi dalla richiesta del Reddito. Nessun problema se si è acquistato, invece, un usato o una chilometri zero. E, ancora, se l’auto ha meno di due anni non può avere una cilindrata superiore ai 1,6 litri. Fanno eccezione le vetture destinate a persone con disabilità che godono di agevolazioni fiscali.

Anche il possesso del box, se di valore superiore ai 30mila euro, impedisce di accedere al sussidio.

 

In primo piano
Torino addio

13/07/2019 – Dopo cinque edizioni al Parco Valentino, l’esposizione torinese open air dedicata alle automobili trasloca.

Leggi tutto
Elettriche arriviamo…

10/07/2019 - Tutti le vogliono ma, per il momento, pochissime le comprano. Le auto elettriche rappresentano ancora una nicchia. Nei primi cinque mesi dell’anno su quasi 1 milione di auto nuove immatricolate in Italia solo poco più di 3.500 sono 100 per cento elettriche e circa 48.000 ibride. Cosa frena la loro diffusione?

Leggi tutto
Equip Auto ci riprova

7/07/2019 - Dopo anni di stanca, Equip Auto, la fiera francese dedicata agli autoriparatori che era diventata ormai più d’interesse locale, prosegue nel suo progetto di rilancio iniziato con la scorsa edizione, coinciso con la saggia decisione di portare la sede dell’evento dentro la città di Parigi, nello storico quartiere fieristico di Porte de Versailles (quello del Mondial de l’Automobile per intenderci).

Leggi tutto
Guidi confermato presidente

4/07/2019 - Fabrizio Guidi, numero uno del consorzio Doc Toli, è stato confermato per la terza volta alla presidenza di AsConAuto in occasione delle elezioni che si sono svolte lo scorso 2 luglio. Riconfermato alla vicepresidenza nazionale anche Giorgio Boiani, presidente del consorzio Doc Lecco. Non mancano però le novità.

Leggi tutto