Menu

Il Gruppo Psa fa cassa

2/12/2018 - Toyota e Psa hanno annunciato il prossimo passo della loro partnership nel mercato europeo, iniziata nel 2012 con la generazione precedente del furgone ProAce, prodotto in Francia alla Sevel Nord.

Dalla fine del 2019, Psa amplierà la gamma di veicoli commerciali forniti a Toyota Motor Europein vendita in Europa, fornendo stavolta un modello compatto prodotto nello stabilimento di Vigo (Spagna).

Da gennaio 2021, invece, Toyota assumerà la proprietà finanziaria della Toyota Peugeot Citroën Automobile Czech s.r.o. (Tpca), in particolare dello stabilimento a Kolin (Cechia), joint-venture produttiva che assembla i modelli di segmento A marchiati Citroën, Peugeot e Toyota appunto: rispettivamente la C1, la 108 e l’Aygo.

Un’alleanza datata 2002, in cui già si parlava d’una clausola revisoria che avrebbe consentito a ciascun partner di riconsiderare la propria partecipazione. L'impianto diventerà quindi una sussidiaria di Toyota Europe, unendosi agli altri sette stabilimenti che il colosso nipponico già detiene in Europa. L'impianto di Kolin continuerà a produrre i modelli attuali di cui sopra e l’intenzione di Toyota è di proseguire su questa linea anche per le generazioni future di tali vetture.

Almeno per ora.

In primo piano
La revoca è illegittima

20/02/2014 - Ha superato il vaglio di costituzionalità sul divieto di bilanciare aggravanti con attenuanti la Legge 41 del 2016, quella che ha introdotto il reato di omicidio stradale, una fattispecie dell’omicidio colposo, e quello di lesioni personali stradali gravi o gravissime

Leggi tutto
Giovani talenti cercasi

16/02/2019 – Come ogni anno, anche per questo 2019 Bentley apre le porte ai giovani, dando il via alla campagna di apprendistato per ben cinquantuno posizioni che verranno attivate in autunno.

Leggi tutto
Codice della Strada, (forse) si cambia

14/02/2014 - In questi giorni si fa un gran parlare di biciclette contromano, velocità massima elevata a 150 chilometri orari sulle autostrade. E ancora, divieto di fumo alla guida. Attenzione, però: si tratta solo di proposte di legge di modifica al Codice della Strada,

Leggi tutto
Italia ultima nel recupero veicoli

9/02/2019 – Ebbene sì, siamo fanalino di coda anche sul fronte dei rottami. Secondo i numeri di Eurostat, aggiornati però al lontano 2016, il Bel Paese riciclerebbe in maniera ecocompatibile solo l’82,6 per cento delle parti che compongono un autoveicolo a fine vita.

Leggi tutto