Menu

Il certificato di revisione è qui

13/05/2018 – Tra una settimana esatta (il 20 maggio), scatterà l’obbligo del ‘Certificato di revisione’ per i veicoli sottoposti al controllo ministeriale.

Ossia, oltre alla fustella adesiva applicata sulla carta di circolazione, sarà rilasciato un verbale di controllo coi risultati del check-up. Un documento che, oltre a riportare i dati del veicolo (categoria compresa) e del centro revisioni nonché luogo più data della verifica tecnica insieme alla lettura del contachilometri, elencherà le carenze individuate col relativo livello: lievi, gravi e pericolose.

Se tali carenze rientreranno in più d’un gruppo di controlli, verranno classificate nella più grave di esse. Ma, se rientreranno nella stessa area di controllo e si dimostrerà che la loro combinazione comporti un rischio più elevato per la sicurezza stradale, verranno classificate in quella di gravità immediatamente superiore.

La frequenza delle revisioni rimane però inalterata, con la prima a quattro anni dall’immatricolazione (entro la fine del mese in cui è stato targato il veicolo)  e le successive ogni due. Anche sul fronte prezzi nulla cambia, coi soliti 66,88 euro da pagare nei centri revisione o i 45 alla Motorizzazione.

In primo piano
Vacanze Sicure 2018, dati allarmanti

14/07/2018 – Cattive notizie dall’ultima edizione di Vacanze Sicure, l’indagine annuale (oggi alla sua quindicesima edizione) effettuata dalla Polizia Stradale e promossa da Assogomma in tandem con Federpneus.

Leggi tutto
30,9 miliardi per la cura dell’auto

10/07/2018 - Nell’ultimo anno gli italiani hanno speso 30,9 miliardi per la manutenzione e la riparazione delle loro autovetture, il 4,8% in più rispetto al 2016. È quanto emerge da uno studio dell’Osservatorio Autopromotec

Leggi tutto
Fca dice addio alla Punto

8/07/2018 – L’11 agosto di quest’anno, dalla linea produzione Fca di Melfi in provincia di Potenza uscirà l’ultima Punto.

Leggi tutto
Mercato giù in attesa di quello che verrà

4/07/2018 - Con 174.702 immatricolazioni il mercato dell’auto in Italia a giugno ha segnato una flessione del 7,3% secondo i dati diffusi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Da inizio anno le registrazioni hanno raggiunto quota 1.137.299 unità con un meno 1,5% sul primo semestre 2017.

Leggi tutto