Menu

Il ‘blocco’ dei diesel secondo Boiani

7/10/2018 – In un interessante articolo pubblicato qualche giorno fa dal quotidiano milanese Il Giornale, Giorgio Boiani, vicepresidente di AsConAuto, espone alcune considerazioni sul blocco degli Euro 3 diesel (in Emilia Romagna perfino degli Euro 4 privi di Fap) andato in vigore lo scorso 1° ottobre in buona parte del Norditalia.

Una decisione scellerata”, secondo Boiani, perché insieme alle limitazioni già in atto esclude dalla circolazione qualcosa come tre milioni tra auto e veicoli commerciali. “La criminalizzazione dei motori a gasolio ha ormai raggiunto livelli incontrollati e incontrollabili, in favore di un’elettrificazione del mercato che non è ancora matura per poter rimpiazzare il parco circolante, a causa dei costi, dei limiti ancora evidenti che questa soluzione porta con sé e soprattutto stante la quasi totale assenza d’infrastrutture.”

Secondo il vicepresidente di AsConAuto, ancora una volta non sarebbe stato adeguatamente valutato l’impatto della circolazione di auto diesel sulla qualità dell’aria, a suo dire “pesantemente influenzata da altri elementi, primo tra tutti il riscaldamento nelle grandi città.:in Europa solo il 20 per cento delle emissioni di CO2 è prodotto dai mezzi di trasporto, mentre il particolato è generato prevalentemente proprio dal riscaldamento.Lo stop obbligato impone spese potenzialmente insostenibili per molte famiglie, che si trovano di fronte a un bivio: acquistare un’auto, anche d’occasione ma sempre recente per scongiurare ulteriori blocchi futuri, o far proseguire gli studi ai figli.”

In primo piano
No all'ecotassa

14/12/2018 - "Non ci sarà nessuna nuova tassa sulle auto”. Ad affermarlo questa mattina è stato il vicepremier Luigi Di Maio. Sembra aver funzionato, quindi l’alzata di scudi dell’intero settore automobilistico contro l'emendamento 79bis della legge finanziaria

Leggi tutto
Bonus-Malus emissioni: è caos

9/12/2018 – Poche idee ma confuse. Questo è il sunto delle ultime decisioni governative nazionali in tema di tasse automobilistiche, già tra le più alte d’Europa.

Leggi tutto
Mercato auto ancora giù

6/12/2018 - Flette anche a novembre il mercato dell’auto in Italia. Le immatricolazioni si sono fermate a 146.991 unità facendo registrare un meno 6,3% su novembre 2017. Nei primi 11 mesi dell’anno si è arrivati a quota 1.785.722, meno 3,5% su gennaio-novembre di un anno fa.

Leggi tutto
Il Gruppo Psa fa cassa

2/12/2018 - Toyota e Psa hanno annunciato il prossimo passo della loro partnership nel mercato europeo, iniziata nel 2012 con la generazione precedente del furgone ProAce, prodotto in Francia alla Sevel Nord.

Leggi tutto