Menu

ECall, Italia in testa

14/10/2017 - Dal 31 marzo del prossimo anno, auto e furgoni di nuova omologazione in Europa dovranno essere obbligatoriamente equipaggiati con l’eCall, il sistema che invia automaticamente una chiamata georeferenziata in caso di emergenza o incidente a una centrale, che in tutta Europa risponde al numero 112.

Un sistema che promette di far risparmiare qualcosa come 2.500 vite e oltre 20 miliardi di euro in spesa sociale all’anno e che fin dagli albori – nel 2013 – è in sperimentazione direttamente sulle strade italiane. Dove, nella sua protoforma battezzata ‘progetto Heero’, ha coinvolto una dozzina di partner nazionali, tra istituzionali e privati, Aci compresa.

L’obiettivo raggiunto da Heero è stato quello d’integrare l’operatività della centrale 112 di Varese, che per prima ha condotto la sperimentazione sul campo di eCall già nel 2010, con la nuova centrale di Trento, consentendo l’interscambio dei dati con protocolli automatici e la creazione di modelli organizzativi comuni e condivisi.

Il prossimo passo istituzionale del progetto è rappresentato dalla definizione del disciplinare tecnico operativo eCall, da portare entro novembre 2017 al Tavolo tecnico della Commissione Consultiva, che dovrà dare finalmente piena operatività – d’intesa con il Ministero dell’Interno, quello dello Sviluppo Economico e quello delle Infrastrutture e dei Trasporti – a questo fondamentale sistema di gestione delle emergenze stradali. Il cui obiettivo è di addirittura dimezzare le vittime stradali in Europa, da qui al 2020.

In primo piano
Per l’assistenza aumenti contenuti

22/04/2018 – Crescita sì, ma contenuta, nel triennio 2015-2017. Parliamo dei prezzi dell’assistenza auto in Italia, che nel periodo considerato sono aumentati solo di due punti percentuali.

Leggi tutto
Via le invernali

16/04/2017 – È scaduto il 15 aprile l’obbligo di circolare con pneumatici invernali o catene a bordo in tutta Italia salvo estensioni o riduzioni del periodo di vigenza. Chi ha scelto gli invernali ha tempo un mese per rimontare quelli estivi

Leggi tutto
Nissan investe sui giovani

14/04/2018 – Nissan Italia, in tandem con Elis - realtà educativa no profit - ha supportato alcune concessionarie della propria rete nella selezione di personale specializzato, strutturando un percorso di studi che ha permesso a sedici studenti di fare esperienza in aula e in azienda.

Leggi tutto
Marzo con il segno negativo

9/04/2018 - Frena a marzo il mercato dell’auto in Italia. Complici l’effetto calendario (22 giorni lavorativi contro 23), il clima politico ancora incerto e una ripresa economica più debole del previsto le immatricolazioni si sono fermate a quota 213.731unità, il 5,7% in meno rispetto allo stesso mese del 2017.

Leggi tutto