Menu

Dicembre chiude positivo per le officine

23/01/2019 – Se sul fronte delle immatricolazioni auto il 2018 italiano s’è chiuso con un segno meno, su quello delle attività di officina c’è invece da registrare una buona ripresa per l’ultimo mese dell’anno appena chiuso.

È quanto emerge da una ricerca dall’Osservatorio Autopromotec sulla base d’inchieste mensili condotte su campioni rappresentativi di autofficine. La differenza tra la percentuale di autoriparatori che hanno indicato elevato il livello delle attività e quella di chi lo ha giudicato basso è stato pari a +10 per cento in dicembre. Si tratta del terzo saldo positivo più alto registrato nell’anno 2018, inferiore solo ai picchi di novembre (+17 per cento) e di giugno (+14).

Per quanto riguarda il livello dei prezzi d’officina, in dicembre prevalgono le indicazioni di diminuzione rispetto a quelle d’aumento. Dal Barometro Autopromotec emerge infatti che è negativo dell’8 per cento il saldo tra chi ha valutato basso il livello dei prezzi e quella degli autoriparatori che lo hanno valutato alto. Si conferma così una tendenza generale alla diminuzione dei prezzi, che ha caratterizzato l’intero 2018: in gennaio il saldo era già in calo di 8 punti percentuali, salito addirittura a meno 16 in marzo e a meno 18 in ottobre.

Il ‘sentiment’ per i prossimi 3-4 mesi è di un incremento per le attività, accompagnato da una parallela crescita – seppur lieve – anche dei prezzi.

In primo piano
Contraffatti, scoperti e distrutti

17/04/2019 - Pochi anni fa i ricambi Originali Hyundai e Kia, marchi del Gruppo Hyundai Motor, erano poco contraffatti sia perché il numero di vetture vendute in Europa era ancora poco interessante per i falsificatori, sia perché il gruppo coreano sviluppava internamente ogni componente, evitando di diffondere disegni tecnici e dettagliati delle singole parti.

Leggi tutto
Il mega dealer è servito

13/04/2019 – Si vociferava da tempo che qualcosa tra i dealer più strutturati del Norditalia dovesse succedere.

Leggi tutto
Svecchiamo il parco

9/04/2019 - “Gli incentivi fino a 6.000 euro per l'acquisto di auto che costano 50.000 euro non servono a chi oggi guida e si può permettere solo una Punto del 1997”. Così Gianluca Pellegrini, direttore di “Quattroruote, ha aperto gli Stati Generali della Mobilità, organizzati da Federmotorizzazione nella sede milanese di Confcommercio.

Leggi tutto
Prezzi auto: nuove su usate giù

6/04/2019 – Da un’analisi degli indici Istat sui prezzi al consumo, emerge come nel quadriennio 2015-2018 i prezzi delle auto nuove siano cresciuti del 3,4 per cento, mentre quelli delle usate siano addirittura scesi del 6,3.

Leggi tutto