Menu

Bonus-Malus emissioni: è caos

9/12/2018 – Poche idee ma confuse. Questo è il sunto delle ultime decisioni governative nazionali in tema di tasse automobilistiche, già tra le più alte d’Europa.

In sintesi, si vorrebbe imporre a chi acquista un’auto nuova una seconda tassa d’affiancare alla già famigerata Ipt, dovuta dal cliente in fase d’immatricolazione. Stavolta però si tratterebbe di un’ecotassa, perché direttamente proporzionale ai livelli di CO2 (l’anidride carbonica, ritenuta responsabile dell’effetto serra) emessa dal veicolo.

Un valore che va sempre di pari passo coi consumi di carburante ed è maggiore nei modelli a benzina piuttosto che nei tanto – ingiustamente - vituperati diesel, i cui motori hanno un consumo specifico mediamente del 30 per cento inferiore ai ciclo Otto.

Così verrebbero rivalutati i nuovi diesel Euro 6, anch’essi demonizzati da molte amministrazioni comunali, mentre utilitarie a benzina come la Fiat Panda sarebbero vessate. In più si penalizzerebbero le nuove immatricolazioni, favorendo invece solo l’usato già targato e lasciando de facto circolare vecchie carrette altamente inquinanti. Quanto alle ibride benzina, poi, non sarebbero più così tanto convenienti

Dopo essere passata alla Camera, ora la proposta dovrà affrontare il Senato, dove si spera che venga colpita e affondata.

Per il bene del settore e dei polmoni.

In primo piano
Mai più contromano. Si spera

24/03/2019 – Potrebbe essere la soluzione definitiva per tutti quegli sbadati – e sono 2.000 all’anno solo in Germania – che imboccano strade e autostrade contromano.

Leggi tutto
Usato (2018) sotto la lente d’ingrandimento

22/03/2019 - Un anno buono il 2018 per l’usato. Con 5.567.570 trasferimenti di proprietà complessivi, il segmento ha registrato un più 4,3 per cento. Dalla scomposizione emerge un andamento simile fra trasferimenti netti, più 4 per cento con 3.043.577 unità, e minivolture (i trasferimenti temporanei agli operatori in attesa della rivendita al cliente), più 4,6, a quota 2.523.993.

Leggi tutto
Prezzi giù per l’autoriparazione

16/03/2019 - In febbraio, scendono - anche se di poco - i prezzi praticati dalle officine di autoriparazione. Secondo le inchieste mensili effettuate su campioni rappresentativi di autofficine dall’Osservatorio Autopromotec, l’83 per cento degli autoriparatori ha indicato normale il livello dei prezzi, ma coloro che lo hanno giudicato basso sono stati di più di coloro che lo hanno ritenuto alto: 15 per cento contro 2.

Leggi tutto
Usato in crescita

13/03/2019 – Mentre in Italia il mercato del nuovo soffre quello dell’usato sembra in ripresa. A febbraio i passaggi di proprietà delle auto, al netto delle minivolture (i trasferimenti temporanei al concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) sono stati 264.850, il 3,7 per cento in più dello stesso mese 2018. Per ogni 100 vetture nuove ne sono state vendute 162 usate.

Leggi tutto