Menu

La Gestione

Gestione Consorzi come gestore e garante della trasparenza: 70 persone tra sede e territorio per far funzionare tutto l’ingranaggio.

Dal 1994 Gestione Consorzi (GC) favorisce la nascita e la crescita dei Consorzi, assicurandone la gestione operativa attraverso il know-how maturato con un’esperienza di oltre 20 anni.

Da sempre Gestione Consorzi è a fianco di AsConAuto e di tutti i suoi Consorzi Associati, con quasi 70 persone che garantiscono lo svolgimento di numerose attività: dal coordinamento delle risorse umane alla consulenza specifica al Consorzio e ai Concessionari, passando dall’analisi ed elaborazione di dati statistici. Il controllo di gestione, l’amministrazione, la contabilità e i servizi finanziari sono garantiti da una gestione di alta professionalità e trasparenza, così come l’elaborazione dei nuovi progetti e i relativi studi di fattibilità.

40 Addetti al back office
30 Persone operative sul territorio per il coordinamento locale e nazionale
In primo piano
Patto tra giganti

17/01/2019 - Una nuova alleanza nell’universo automotive. Volkswagen e Ford Motor Company hanno annunciato ufficialmente che svilupperanno insieme veicoli commerciali e pickup di taglia media destinati ai mercati globali, a partire dal 2022.

Leggi tutto
Revisioni pesanti, si apre ai privati

15/01/2019 - La Legge di Bilancio 2019, di recente approvazione, interviene positivamente sulla materia delle revisioni dei veicoli pesanti. Lo sostengono Anfia, Federauto e Unrae in un comunicato congiunto.

Leggi tutto
Sulla strada giusta

14/01/2019 - Migliora la situazione sulle strade italiane stando alle stime Aci-Istat basate sui dati preliminari relativi al periodo gennaio-giugno 2018. Gli incidenti con lesioni sono stati 82.942 (in media 460 al giorno, il 3 per cento in meno dello stesso periodo dell'anno precedente), hanno causato 1.480 morti

Leggi tutto
Bonus-malus al via dal 1° marzo

7/01/2019 - Dal 1° marzo 2019 il bonus-malus è realtà. Arrivano, infatti, gli incentivi per favorire l'acquisto di auto nuove a basso grado di emissioni di CO2 e una tassa per chi invece sceglie modelli più inquinanti.

Leggi tutto