Menu

Comunicato stampa 08-2017 - "AsConAuto e AutoXY insieme: rilancio di AutoAffariStore.it, il marketplace dell’usato sicuro"

AsConAuto e AutoXY insieme:

 rilancio di AutoAffariStore.it, il marketplace dell’usato sicuro

 

AutoXY S.p.A., azienda specializzata in ambito digital automotive, acquisisce AutoAffariStore.it: il marketplace dell'usato sicuro e rinnova la collaborazione con AsConAuto, la rete di concessionari e riparatori italiani più grande d'Europa.  

Il rilancio del portale AutoAffariStore passa attraverso una nuova veste grafica, una ridefinizione del prodotto e del modello di business, un rapporto sempre più stretto ed esclusivo con AsConAuto e i suoi associati.

Una nuova strategia che si basa principalmente su tre punti chiave.

  • Maggiore focalizzazione sui servizi B2B: un marketplace riservato agli operatori AsConAuto che possono condividere con gli altri associati (oltre 19.000 tra concessionari, riparatori e carrozzieri) i propri stock, velocizzando la rotazione ed evitando l'invecchiamento del proprio parco auto. Un grande piazzale virtuale, con un parco auto condiviso, per offrire a tutti gli operatori la possibilità di vendere le proprie auto, come quelle dei colleghi che le hanno messe a disposizione.
  • Più ampia visibilità sui servizi B2C: grazie alla collaborazione con AutoXY.it, primo motore di ricerca dedicato alle auto in Italia, sono oltre 2 milioni i privati che ogni mese hanno la possibilità di visualizzare gli annunci, anche sui canali realizzati in collaborazione (per esempio Trova-Auto de La Gazzetta dello Sport).
  • Massima sicurezza per chi acquista: sia i privati sia gli operatori hanno la certezza di comprare un veicolo con le garanzie che derivano da una rete di professionisti qualificata e recensito dai consorzi AsConAuto.

 

Per Boris Cito, founder e ceo di AutoXY S.p.A.: «AutoXY sin dalla nascita è sempre attenta alle nuove tendenze del mercato e ai business di nicchia con elevato potenziale di crescita. AutoAffaristore ha colto una esigenza dei consumatori di maggiore sicurezza nell'acquisto di un'auto usata e un aumento del numero di transazioni tra operatori professionali. Estendere ulteriormente questo mercato anche a riparatori e carrozzieri è una grande scommessa e AsConAuto costituisce numericamente e qualitativamente l'ambiente ideale in cui incubare e sviluppare questo modello». 

 

Il presidente di AsConAuto Fabrizio Guidi osserva: «autoaffaristore.it rappresenta per tutti i nostri associati una grande opportunità per intensificare i rapporti tra i singoli operatori e per generare nuove opportunità di business. L'idea è che i nostri associati possano ritrovarsi insieme in un ambiente riservato, dove effettuare proposte e scambi: un ambiente che, allo stesso tempo, presenta una vetrina selezionata per il privato. Questa partnership configura oggi il marketplace di riferimento dell'Associazione e, prossimamente, verrà arricchito di nuove funzionalità per gli operatori, ponendosi sempre come obiettivi sicurezza e trasparenza per il consumatore».

 

Giorgio Boiani, ideatore e fondatore di autoaffaristore.it, commenta il rinnovo della partnership che punta al rilancio del portale: «Nel mondo web c'è sempre più affollamento, ma emerge l'assoluta necessità di fare un po' di ordine. In quello specifico della vendita di auto online tanti sono gli attori in gioco, spesso di dubbia qualità e deontologia professionale. Da qui l'esigenza di circoscrivere un perimetro nel quale potersi muovere. La rete di AsConAuto ci ha dato questa possibilità. Non abbiamo velleità di sostituirci ad altri siti di annunci, ma abbiamo creato un ambiente esclusivo dove operatori e clienti possono trovare più sicurezze e protezioni sull’acquisto di auto usate». 

AsConAuto

L’esperienza AsConAuto parte da lontano, dal 7 settembre 2001, e attualmente raggruppa 908 concessionari e oltre 19.500 autoriparatori, associati in 21 Consorzi, assicurando formazione e logistica a livelli avanzati, con un volume di

affari destinato a superare la soglia dei 600 milioni di euro nel 2017. Dal 1996 a oggi AsConAuto ha distribuito ricambi originali per un valore netto che oltrepassa i 4 miliardi di euro, grazie a una squadra composta da 100 promotor e da 293 furgoni addetti alla logistica che ogni giorno lavorativo percorrono in chilometri oltre il giro completo dell’equatore.

AutoXY S.p.A.

AutoXY, start-up fondata a Lecce nel 2009, è un'azienda specializzata in ambito digital automotive e proprietaria di autoxy.it, il primo motore di ricerca verticale dedicato alle auto.  Nel 2011 entra nella compagine azionaria il Fondo di Venture Capital gestito da Vertis Sgr, che ha investito 1 milione e 200mila euro per supportare lo sviluppo del progetto. 

Il sito offre a costruttori e dealer una piattaforma di performance marketing: un sistema di pianificazione e profilazione pubblicitaria multicanale che si basa su una segmentazione delle ricerche effettuate dall'utente per tipologia di auto e per località geografica. 

Il motore propone veicoli di ogni genere (nuovi, km zero, usati, aziendali e d'epoca), consente di scoprire le promozioni del mese, consultare un database di oltre 10.000 opinioni di utenti per circa 700 modelli di auto e visionare i prezzi medi reali di vendita. 1.800.000 utenti registrati, oltre 15.000 richieste di preventivi di auto nuove al mese e un fatturato previsto superiore ai 3 milioni sono numeri importanti, che fanno di AutoXY una delle iniziative imprenditoriali più interessanti del mondo digital in Italia.

In primo piano
Il flop dei pick-up premium

17/08/2019 - Tra i costruttori, qualcuno credeva d’inaugurare un nuovo filone capace di contrastare il calo generale delle vendite, così come successe coi Suv, alla fine diventati leader del mercato automobilistico.

Leggi tutto
Ibride in forse per Gm e Vw

14/08/2019 – Molto più che ‘rumors’ quelli provenienti dagli Usa, dove ormai si fanno insistenti le notizie su una possibile rinuncia alla produzione di veicoli ibridi da parte sia della locale General Motors sia della tedesca Volkswagen.

Leggi tutto
Non abbassare la guardia

7/08/20189 - Meno incidenti (172.344, -1,5 per cento), meno morti (3.325, -1,6 per cento), e meno feriti (242.621, -1,7 per cento) sulle strade italiane nel 2018. Lo rivela il Rapporto Aci-Istat sull’incidentalità stradale. Non è però tutto oro quello che luccica.

Leggi tutto
Il mercato auto non inverte la rotta

4/08/2019 – Un luglio sostanzialmente stabile per il mercato auto in Italia: il settimo mese dell’anno si è, infatti, chiuso con 152.800 immatricolazioni. Rimane negativo il cumulato dei primi 7 mesi, con 1.235.698 che indicano una flessione di circa il 3,1 per cento sull’anno precedente.

Leggi tutto