Menu

Comunicato N° 59 - AsConAuto alla Nada Convention 2011 - Parola d’ordine networking!

AsConAuto alla Nada Convention 2011 - Parola d'ordine: networking!

Si è conclusa il 7 febbraio 2011, a San Francisco, la 94° Nada Convention, il maggiore evento mondiale dedicato ai Dealer, ed AsConAuto, la più grande realtà consortile europea, era presente in qualità di partner tecnico della delegazione italiana, riunita sotto l'egida comune di Italy@NADA, composta oltre che da AsConAuto, da Quintegia e da "Con Noi al Nada" (InterAutoNews, Federauto e Mobil 1).

Numerosi i protagonisti del settore automobilistico italiano, più di 100, che sono partiti alla volta degli Stati Uniti con la volontà di intensificare il dialogo, scambiare expertise, tendenze e idee inerenti al trend dei propri mercati di riferimento generando motivazione e spunti per affrontare il business quotidiano.
Una rappresentanza significativa, insomma, se si pensa che le prime stime dei partecipanti alla Nada 2011 si attestano intorno ai 18.000 visitatori, americani e da tutto il mondo.

E le aspettative non sono state deluse, grazie anche ai molti ed interessanti workshop che hanno offerto spunti di riflessione e suggerimenti concreti da poter integrare fin da subito nelle diversificate realtà delle singole concessionarie. Ha così dichiarato Paolo Strabello, Presidente di AsConAuto, al suo ritorno dalla Convention americana: "La NADA è sempre un momento estremamente importante di networking e di confronto. Quest'anno poi il gruppo italiano era particolarmente numeroso e rappresentativo. Siamo tornati a casa con spunti concreti da poter applicare alle singole realtà delle nostre dealership e questo anche grazie ai workshop, utili anche solo perché hanno messo in evidenza alcuni aspetti della filiera automotive, che, seppur noti, spesso vengono sottovalutati."

Diversi i momenti significativi, dalla cerimonia di apertura di sabato 5 febbraio, durante la quale il Presidente uscente della NADA, Ed Tonkin, ha sottolineato un rinnovato ottimismo dei Concessionari grazie ai 13 milioni di immatricolazioni previste per il 2011, all'International Round Table del 7 febbraio, alla quale hanno preso parte oltre a tutti gli stati americani anche le delegazioni europee partecipanti - tra cui quella italiana con la presenza di AsConAuto, Federauto e Quintegia - fino al discorso di chiusura di Stephen Wade in qualità di Presidente della National Automobile Dealers Association.

 

Per ulteriori informazioni:
Ines Boccato Winchell | e-mail: ines.boccato@asconauto.it
Responsabile Pubbliche Relazioni AsConAuto

Carolina Scrinzi | e-mail: carolina.scrinzi@asconauto.it
Responsabile Ufficio Stampa AsConAuto

Coordinamento Ufficio Comunicazione:
Thomas Tartaglino | e-mail: comunicazione@asconauto.it
Tel. +39 011 2730357 | Fax. +39 011 2741758


In primo piano
Carburanti, oltre metà incassi al fisco

23/06/2019 – Si spende di più per i combustibili d’autotrazione. Nei primi cinque mesi di quest’anno, le famiglie italiane avrebbero sborsato quasi 24 miliardi di euro, secondo quanto calcolato dal Centro Studi Promotor, ossia l’1,4 per cento in più del medesimo periodo targato 2018.

Leggi tutto
La rapidità è tutto

19/06/2019 - Che probabilità si hanno di trasformare un contatto della concessionaria in contratto? Dipende tutto dalla velocità con la quale lo si gestisce. A queste conclusioni è giunta Motor K, azienda digitale europea che opera nell’ambito automotive.

Leggi tutto
Audi richiama l’e-tron

16/06/2019 – A poche settimane dal lancio, l’Audi è costretta a un’azione di richiamo nei confronti del proprio Suv e-tron, prima auto totalmente elettrica a batteria del marchio. L’iniziativa interesserebbe circa 1.700 veicoli negli Stati Uniti d’America, ma anche altri veicoli in ulteriori paesi del mondo, tra cui il nostro, dove le vetture da riportare subito in officina sarebbero quattro.

Leggi tutto
Più auto sulle strade italiane

11/06/2019 - Più veicoli sulle strade italiane. A rilevarlo è l’Annuario Statistico Aci. Il parco veicolare oggi conta 51,6 milioni di mezzi, 670.000 in più rispetto al 2017.

Leggi tutto